Con sentenza pronunciata in tarda serata il Dott. Roberto Tredici, in qualità di Presidente coadiuvato dai Giudici
a latere Jaqueline Monica Magi e Mancuso Gianluca, ha condannato, in prima istanza, il Prof. Pier Giovanni Fontana alla pena di 5 anni e 9 mesi con interdizione dai pubblici ufficici e come pena accessoria l’interdizione in perpetuo dagli uffici a contatto con i ragazzi,per il reati contestati in quanto agli articoli 609 quater e 609 septies del CPP per violenza e maltrattamenti su minori.
I fatti risalenti al 2014, di cui le vittime due ragazze minorenni.
Il professore Fontana, Insegnante di disegno geometrico all’Istituto d’Arte Petrocchi oltre alla condanna penale è stato condannato civilmente ad una provvisionale immediatamente esecutiva di 10 000 euro per le parti civili costituite in solido con il MIUR. Rimessa la liquidazione del danno al Giudice Civile al difensore delle parti civili 5418 euro più iva e cpa e spese generali.
Un’altra precisazione sta nel fatto che il MIUR (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca) è stato presente solo a 3 delle 7 udienze utili per definire la condanna.
Soddisfazione espressa dalle famiglie delle minorenni incappate, loro malgrado, in questa triste vicenda difese dall’Avvocato Pamela Bonaiuti del Foro di Prato.
Il Fontana era difeso dall’Avv. Bracali del Foro di Pistoia e dall’Avv. Ramerini del Foro di Firenze
Come da legge il Fontana ha 90 giorni di tempo per produrre le motivazioni e presentare appello.

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0